Viaggio Nel Mondo

Sport e attività all’aperto

Cicloturismo a Minorca

Minorca, ciclisti a Cala Fornells – © Turisme Illes Balears

Minorca è il luogo di vacanza ideale per chi ama praticare sport. Le attività svolgibili nell’isola spaziano dal trekking alla bici, passando per l’equitazione e le discipline acquatiche.

Trekking a Minorca

Minorca pullula di sentieri e itinerari percorribili a piedi, che permettono di inoltrarsi nell’isola conoscendo luoghi, spesso meravigliosi. Il vero punto di forza per chi pratica trekking è il contatto diretto con la natura. Decidere di visitare almeno parte dell’isola a piedi è senza dubbio la scelta più auspicabile per i turisti che non vogliono accontentarsi semplicemente di spiagge e mare. Il trekking è soprattutto indicato nei mesi di giugno, luglio, settembre e ottobre. È invece sconsigliabile ad agosto, considerate le alte temperature. L’attività è praticabile sia di propria iniziativa sia in escursioni di gruppo organizzate localmente.

Cicloturismo a Minorca

Una delle modalità maggiormente attuate per girare Minorca è in sella a una bici. Il cicloturismo si è notevolmente diffuso negli ultimi anni, grazie alla presenza di sentieri segnati, destinati a chi viaggia in bicicletta.

Equitazione a Minorca

Insieme alla bici, il cavallo è uno dei “mezzi” più amati dai minorchini. Il desiderio di scoprire le bellezze dell’isola in groppa a questo magnifico animale si sta inoltre diffondendo in maniera crescente tra i turisti. Sono numerose, infatti, le imprese che gestiscono itinerari a cavallo, accompagnando i visitatori alla scoperta sia del litorale sia dell’entroterra. Tra i percorsi più conosciuti c’è il Camí de Cavalls, tragitto che circonda l’isola, molto battuto ai tempi della dominazione inglese per vigilare eventuali attacchi nemici. L’itinerario consente di conoscere una Minorca inedita, in pieno contatto con lo straordinario ambiente circostante.

Sport acquatici a Minorca

Minorca offre una vasta gamma di opportunità a chi ama cimentarsi negli sport acquatici, a partire dalla vela. L’isola conta, infatti, quattro porti nautici (Maó, Ciutadella, Es Castell e Fornells) e nel mare che la circonda si possono avvistare vele di tutti i tipi: dalla latina alla classica. Tra le imbarcazioni più in auge vi sono invece le snipe, amate soprattutto dai giovani.

Negli ultimi anni sta crescendo anche la passione per il kayak e, sparsi per tutta l’isola, si incontrano services che organizzano tour per i turisti, bambini e anziani inclusi. La costa settentrionale è invece l’area più adatta alla pratica di surf e windsurf. È soprattutto la località di Fornells a definirsi patria per antonomasia del windsurfing, grazie alla sua baia chiusa e alla presenza di diversi centri dedicati.

Il vero fiore all’occhiello tra gli sport acquatici praticabili a Minorca, restano comunque le immersioni. L’isola custodisce tesori incredibili nei propri fondali: reperti secolari, grotte, stupendi ecosistemi popolati da praterie di Posidonia, acque limpide e rocce maestose. Uno spettacolo, certamente, irripetibile per chi ha la fortuna di viverlo da vicino.

,