Viaggio Nel Mondo

Minorca – Altre località

Minorca, Porto di Es Castell

Minorca, Porto di Es Castell – © Turisme Illes Balears

Alaior

Alaior costituisce il terzo centro di Minorca in ordine di importanza. La località è nota soprattutto per la produzione calzaturiera, casearia e dolciaria. Pur trattandosi di una cittadina moderna e animata, Alaior presenta comunque un centro storico di considerevole valore artistico, in cui si contraddistinguono la Chiesa di San Diego del XVII secolo e la Chiesa di Santa Eulalia, al cui interno è possibile ammirare un suggestivo cortile di aranceti.

Es Castell

Questa cittadina vanta un record particolare. Si tratta del centro abitato più orientale della Spagna. La località fu fondata dagli inglesi che le attribuirono inizialmente il nome di George Town. Le tracce della dominazione sono tuttora evidenti in ogni angolo di Es Castell, in particolar modo nel rosso acceso che caratterizza le facciate di molte abitazioni, colore ricalcante il tipico mattone britannico. Nel centro storico vale la pena visitare la Chiesa del Roser e il Museo militare. Ma la vera attrattiva locale sono i belvedere da cui si gode di spettacolori viste sui due isolotti del porto di Maó: l’isola del Rei e quella di Llatzaret.

Fornells

Fornells è un delizioso villaggio di pescatori, che si estende nell’omonima baia appartenente alla riserva marina di Minorca. Tra i reperti artistici più interessanti della cittadina emerge la torre difensiva, edificata ai tempi della dominazione inglese e restaurata di recente. Salendo sulla costruzione, si può contemplare un bellissimo panorama della baia e dell’area settentrionale di Minorca. Fornells è il luogo ideale per gli amanti degli sport acquatici. La cittadina offre infatti numerose attività, tra cui tour in kayak e immersioni. Da non perdere sono i menu locali a base di pesce fresco, il cui piatto forte è la zuppa d’aragosta tradizionale.

Es Mercadal

Ubicata ai piedi del Monte Toro, Es Mercadal è indubbiamente la località meglio collegata a qualsiasi zona di Minorca, dettaglio che negli ultimi anni ha favorito un cospicuo sviluppo demografico. A contraddistinguere la cittadina sono le tipiche case bianche e un’eccellente offerta gastronomica. Es Mercadal brulica infatti di ristoranti in cui poter gustare i piatti tradizionali della cucina minorchina, a cui si affiancano proposte culinarie moderne.

Sant Lluís

Il primo dettaglio a colpire chi arriva a Sant Lluís, è il Molí de Dalt, caratteristico mulino bianco attualmente sede di un museo etnologico. Il punto di forza della località sono comunque le spiagge, contraddistinte da sabbie finissime e acque cristalline. Tra le più rinomate: Cala Alcaufar e Punta Prima.

,